RICERCA HOTEL
Regione
Tipo soggiorno


UNA VISITA ALL’ANTICO BORGO DI SAN LEO

sanleo

A 600 metri di altezza, l’antichissima Rocca di San Leo si affaccia sul Montefeltro marchigiano, dominando la vallata del Marecchia ed offrendo ai suoi visitatori un panorama composto di boschi, calanchi e picchi rocciosi, che lo sguardo può seguire fino al mare. Il borgo, pervaso ancor oggi da un’atmosfera di pace fuori dal tempo, deve il suo nome a San Leone, giunto assieme a San Marino dalla Dalmazia per evangelizzare queste terre, e secondo la tradizione il suo nucleo più antico sorse proprio nel luogo dove si trovava l’originale cella di san Leone. Qui oggi si colloca la Pieve, l’edificio costruito in epoca carolingia e rimodernato in età romanica, accanto a cui fu eretta nel IX secolo anche la Cattedrale, realizzata in pietra arenaria e grazie al riciclo di elementi di epoca romana. Questo nucleo romanico convive armonicamente con edifici realizzati in epoca successiva che affacciano sempre in piazza Dante Alighieri quali il Palazzo della Rovere, residenza dei Duchi di Montefeltro ed Urbino oggi sede municipale, il Palazzo Nardini, dove nel 1213 fu ospitato San Francesco, e Palazzo Mediceo. Interessante anche una visita al Museo di Arte Sacra, recentemente allestito nel Palazzo Mediceo e ai ruderi sparsi sul territorio comunale di diversi castelli, tra i quali quelli di Pietracuta, e di Piega; il convento francescano di S. Igne, il convento domenicano di Monte di Pietracuta e la chiesa di Montemaggio.
Distanziata dall’ abitato e costruita in cima ad uno sperone di roccia, la celebre Fortezza di San Leo, edificata in origine per ragioni difensive nell’alto medioevo e protagonista di importanti vicende belliche in epoca rinascimentale. Quando nel 1631 le terre del Ducato di Urbino entrarono a far parte dello Stato Pontificio, la rocca divenne una delle carceri più inaccessibili e famose per il duro regime e annoverò tra i suoi prigionieri molti patrioti come Felice Orsini e oppositori del Papa e della Chiesa tra cui spicca sicuramente Cagliostro, uno dei personaggi più enigmatici del secolo dei Lumi che ebbe la fama di massone e che qui morì incarcerato nel 1795.

Per maggiori informazioni sul Borgo di San Leo visita www.comune.san-leo.rn.it/

Per il tuo soggiorno:

Albergo Villa di Carlo – Montegrimano Terme (PU)

Pubblicato in: Eventi, Arte e Cultura, Idee week end il 10-06-2014

Tags: ,





TORNA ALL'INDICE DEL BLOG